• Italiano

Ascoltare significa amare

Quando parli stai solo ripetendo quello che già sai, ma se ascolti potresti imparare qualcosa di nuovo.
Dalai Lama

Troppo spesso ci troviamo a voler sostenere le nostre opinioni, raccontare i nostri problemi, sfogare le nostre ansie. È sempre stato così ma soprattutto in questo periodo, dopo il lockdown dovuto al Coronavirus, mi trovo sovente a notare persone che hanno un incredibile bisogno di parlare senza sosta e senza respiro, se non addirittura di urlare. Così facendo tutti ci dimentichiamo di quanto sia prezioso l’ascolto.

Vorrei allora regalarvi un capitolo tratto dal nuovo libro Il Potere e la Magia dell’Amore che è stato scritto proprio in seguito a queste riflessioni.
“Grida forte quando ne senti il bisogno, usa parole d’amore quando vuoi comunicare e rimani in ascolto per il resto del tuo tempo.
C’è qualcosa di speciale che noi tutti possiamo fare. Qualcosa di meraviglioso che porterà guarigione e pace nel mondo. Qualcosa che spesso viene dimenticato e sottovalutato.
Viviamo in un tempo in cui tutti vogliono parlare, vogliono dire la loro, vogliono avere ragione. Il bisogno di essere ascoltati delle persone è veramente grande e a volte li divora mettendole in situazioni paradossali dove nemmeno ci si accorge più se il nostro interlocutore ci sta ascoltando, se è interessato, se con la mente è con noi o altrove.
Ma il bisogno di essere ascoltati e poi approvati e considerati è così grande che ci offusca la mente. La gente ha bisogno di sapere che vale qualcosa e quindi predica di continuo nella speranza di sentirsi dire che quello che dice, o scrive, ha qualche valore.

Tutto questo lo possiamo evincere anche quando, se facciamo attenzione, notiamo che le persone vogliono sempre avere ragione e iniziano delle vere e proprie guerre pur di dimostrare che hanno ragione. Così facendo modificano la propria energia finendo in una spirale che li conduce verso il buio, verso l’insoddisfazione e la rabbia. In quei casi è così evidente quanto le persone siano addormentate e come un risveglio sia necessario. Avere ragione serve a poco, non ci porterà la felicità e tanto meno la pace. Voler avere ragione è solo la soddisfazione di una propria insicurezza.

La più grande preoccupazione delle persone “addormentate” è avere sempre ragione.
Ci sono persone al contrario che hanno bisogno di parlare come semplice espressione d’affetto, come condivisione della propria storia e delle proprie esperienze. Una menzione speciale la meritano le persone anziane che con la loro dolcezza, anche se a volte si ripetono un po’, meritano il nostro ascolto. Le loro storie sono un dono prezioso.
In tutte queste situazioni, noi che vogliamo fare un passo avanti nel nostro cammino, possiamo fare qualcosa di straordinario. Possiamo ascoltare.
Ascoltare è un grande gesto d’amore.
Quanto amore ho visto in questi anni quando giravo per fare i miei incontri, quante volte ho visto lacrime, gioia, affetto negli occhi di chi mi ascoltava. Tutto questo mi ha reso una persona più forte, consapevole e vi sono infinitamente grato. Il vostro ascolto è stato per me nutrimento e guarigione e mi ha insegnato molto.
Porsi in ascolto delle persone che cercano la nostra attenzione è un gesto di pace, un atto di apertura verso il prossimo e il mondo intero.

Voi che state leggendo questo libro state compiendo un atto d’amore, perché leggere ha il valore dell’ascolto, dell’attenzione, del rispetto.
Così, noi che siamo alla ricerca dell’amore e di un mondo che veda trionfare l’amore potremmo proprio cominciare da qui: dall’ascolto.
Il guerriero di luce ascolta. Il guerriero di pace ascolta. Perché ha compreso che dall’ascolto nasce la guarigione delle anime e dalla guarigione fiorirà l’amore.
Il meraviglioso canto del mare non avrebbe senso di esistere se nessuno si ponesse in ascolto.
Così è la voce di chi incontriamo nel nostro cammino.
Due sono le strade dove può finire il canto del mare, nel vuoto oppure nel cuore di chi l’ascolta.
Così è la voce di chi incontriamo nel nostro cammino.
Vi esorto a rendervi al servizio del prossimo tramite l’ascolto, paziente e amorevole.
Quando incontrate qualcuno che desidera parlare, anche se siete indaffarati, anche se i suoi discorsi sembrano noiosi, vi invito a utilizzare queste parole.
“Io sono qui per creare fiducia e amore, per darti l’opportunità di aprire il tuo cuore senza incontrare giudizio.
Sono felice di ascoltare ciò che ti rende felice o triste, le tue difficoltà e i tuoi successi.
Io sono qui per te, non temere, apriti e incontrerai il mio ascolto.
Ricordati che non sei solo e te lo dimostro ponendomi con attenzione e compassione in ascolto.
Consegnami una parte del tuo dolore e la guarirò, consegnami una parte della tua gioia e sorriderò.”
Se volte fare qualcosa di utile per voi e per il mondo, se volete cambiare il mondo, iniziate da voi e ricordatevi della magia dell’ascolto.
Cambia le persone, sia chi riceve che chi dona, creando connessioni e compassioni.

Iniziate da qui il vostro viaggio nell’amore.
Fate qualcosa di straordinario: ascoltate.
Ascoltare significa amare.”

Nel mio caso aggiungo: anche leggere significa Amare.

Grazie a chi vorrà viaggiare nell’Amore.

(Tratto da Il Potere e la Magia dell’Amore, il nuovo libro di Ivan Nossa)

Sul Giardino dei libri potete scoprire un altro capitolo e guardare il video che ho girato per presentare il nuovo libro e l’argomento non facile con cui mi sono confrontato: L’Amore.

Vai al Giardino dei libri